AVVISO AI VISITATORI

A seguito del progetto di un nuovo collegamento funiviario tra Frachey e il Colle Superiore delle Cime Bianche nell'area protetta del Vallone delle Cime Bianche (Ambienti glaciali del gruppo del Monte Rosa, SIC/ZPS IT1204220), nonostante il sito rappresenti un impegno ormai ventennale portato sempre avanti con continuità, passione e dedizione, il webmaster non ritiene più opportuno indirizzare migliaia di escursionisti in una valle che non ha imparato ad amare, rispettare e proteggere se stessa, a meno che non intervengano elementi che scongiurino l'ennesimo attacco al suo ambiente.
Alla prima scadenza del dominio ayastrekking.it dopo l'apertura dei cantieri, pertanto, questo non verrà più rinnovato. Contemporaneamente verranno messi offline tutti i servizi associati, il canale YouTube e il forum.

AyasTrekking.it fa parte del gruppo di lavoro "Ripartire dalle Cime Bianche" che ha come scopo lo sviluppo in Ayas di un nuovo modello di turismo sostenibile e attento alle nuove necessità e richieste del mercato nazionale e internazionale.

Il webmaster

Per saperne di più visita il mini-sito Cime Bianche!

Questo messaggio viene visualizzato una sola volta per sessione

Informativa: questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Continuando la navigazione o cliccando sul pulsante OK acconsenti all'uso dei cookie.
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Delicious Condividi su Technorati
PICCOLO ROTHORN / BLACH
E
Il Blach, detto anche Piccolo Rothorn, è il punto più settentrionale ed elevato dell'altopiano sabbioso posto ad est del Rothorn, meta dell'itinerario 44.
Si tratta di una vetta caratterizzata da un dolcissimo pendio sud, digradante appunto verso l'altopiano, e da una severissima ed in alcuni punti strapiombante parete nord, che precipita sulla conca dei laghi del Salero.
La vetta è interamente nel territorio di Gressoney; è un 3000 che può essere raggiunto senza alcuna difficoltà deviando dall'itinerario di salita al Rothorn con un percorso senza alcuna difficoltà nè pericoli, pertanto ne rappresenta un prolungamento quasi obbligato.
Salita: Base del Rothorn - Blach m. 3043.

Sentiero:non segnato.
Tempo di percorrenza: 10' - 15'.
Difficoltà: nessuna.

1. Scavalcamento di detriti a est del Rothorn.
2. La cresta del Blach.
3. La cresta a est della vetta.
Il percorso è brevissimo e molto facile.
Dalla base est del Rothorn, raggiungibile seguendo l'itinerario 44, si lascia il sentiero 10 prima che questo si diriga verso la parete del Rothorn; si prosegue verso nord-est con limitata pendenza su terreno perlopiù sabbioso. Si scavalcano i detriti del costone est del Rothorn (foto 1) e ci si porta nei pressi della cresta che rappresenta il termine dell'altopiano a nord.
Da qui, seguendola (non necessariamente sul filo, oltre il quale c'è un impressionante precipizio) verso destra (foto 2), si raggiunge il punto più alto, che è appunto la vetta del Blach (foto 3).

Discesa: Blach m. 3043 - base del Rothorn.

Sentiero: non segnato.
Tempo di percorrenza: 10' - 15'.
Difficoltà: nessuna.

4. Ritorno alla base del Rothorn.
La discesa avviene ripercorrendo lo stesso itinerario utilizzato per salire.
Si percorre la cresta in direzione sud-ovest fin quasi alla base del costone est del Rothorn; da qui si svolta a sinistra superando la zona detritica, e riunendosi così all'itinerario 44.
TRACCIATO GPS
Tracciato GPS
Il tracciato GPS dell'itinerario dalla base del Rothorn al Blach.
La lunghezza è evidentemente ridicola. Nell'immagine è incluso come riferimento anche il percorso di avvicinamento e salita al Rothorn (non compreso nel tracciato vettoriale scaricabile ma presente in quello dell'itinerario 44).

Cliccare sull'immagine per scaricare il tracciato per GPS Trackmaker (privo di mappe).

NOTA: il tracciato che fornisco è relativo ai MIEI movimenti nel giorno in cui ho percorso il sentiero, e può contenere imprecisioni dovute a miei spostamenti non inerenti il tragitto e ad errori dello strumento. Utilizzatelo come riferimento, eventualmente come traccia approssimata e per il calcolo delle distanze dai waypoint, e NON seguitelo se si dirige in posti assurdi.
Note meteorologiche:
Vale quanto detto per l'itinerario 44.
Periodo consigliato:
Escluso il rischio valanghe, a differenza del Rothorn la salita al Blach può essere effettuata anche con neve.
Attrezzatura:
Nessuna attrezzatura particolare è richiesta in assenza di neve. Con terreno innevato si consiglia l'equipaggiamento standard (almeno racchette e ghette).
Inserisci qui le tue esperienze relative a questo itinerario!


Copia il codice scritto qui sopra:
Registrati su Ayas Trekking Network per aggiungere una foto ai tuoi commenti!
* La dimensione massima ammessa per un'immagine è 25MB. L'upload deve terminare entro 120 secondi. Se necessario l'immagine verrà ridimensionata fino a rientrare nella sagoma limite di 800x800 pixel.
Nota: i tag HTML non sono ammessi. Vengono salvati i commenti completi di valutazione, nome e testo. Non viene raccolto alcun dato allo scopo di identificare il mittente.
I commenti che dovessero superare il filtro automatico ma saranno considerati inadatti, offensivi verso chiunque e qualunque cosa o contenenti messaggi pubblicitari o spam verranno rimossi o modificati ad insindacabile giudizio del webmaster.
Le opinioni espresse nei commenti non rispecchiano necessariamente quelle del webmaster. I messaggi che saranno rimossi manualmente rimangono visibili fino al momento della loro cancellazione; il webmaster non si assume la responsabilità del loro contenuto.
Ancora nessun commento per questo itinerario! Inserisci il tuo!
Indietro all'elenco degli itinerari