AVVISO AI VISITATORI

A seguito del progetto di un nuovo collegamento funiviario tra Frachey e il Colle Superiore delle Cime Bianche nell'area protetta del Vallone delle Cime Bianche (Ambienti glaciali del gruppo del Monte Rosa, SIC/ZPS IT1204220), nonostante il sito rappresenti un impegno ormai ventennale portato sempre avanti con continuità, passione e dedizione, il webmaster non ritiene più opportuno indirizzare migliaia di escursionisti in una valle che non ha imparato ad amare, rispettare e proteggere se stessa, a meno che non intervengano elementi che scongiurino l'ennesimo attacco al suo ambiente.
Alla prima scadenza del dominio ayastrekking.it dopo l'apertura dei cantieri, pertanto, questo non verrà più rinnovato. Contemporaneamente verranno messi offline tutti i servizi associati, il canale YouTube e il forum.

AyasTrekking.it fa parte del gruppo di lavoro "Ripartire dalle Cime Bianche" che ha come scopo lo sviluppo in Ayas di un nuovo modello di turismo sostenibile e attento alle nuove necessità e richieste del mercato nazionale e internazionale.

Il webmaster

Per saperne di più visita il mini-sito Cime Bianche!

Questo messaggio viene visualizzato una sola volta per sessione

Informativa: questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Continuando la navigazione o cliccando sul pulsante OK acconsenti all'uso dei cookie.
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Delicious Condividi su Technorati
COLLE ROTHORN E QUOTA 2780
EE
Il Colle Rothorn è uno dei valichi - insieme ai Bettolina Inferiore, Bettaforca, Pinter, Valfredda e Valnera - che permettono il transito tra l'alta Val d'Ayas e quella di Gressoney.
È un avvallamento scavato a nord del M. Rothorn con una discesa piuttosto dolce sul versante ayassino, in un canalone coperto da una grande pietraia su cui è stato tracciato un facile sentiero numerato 10, e decisamente più ripido verso i Laghi del Salero su quello gressonaro. Il nuovo sentiero, tracciato nell'estate 2008, prosegue fino a Sitte con numerazione 8A per scendere poi a Staffal, e costituisce una nuova sezione del Tour del Monte Rosa: dal 2009 il Colle Rothorn ha sostituito quindi il Bettaforca come valico Gressoney-Ayas per il TMR.
La quota del valico è di 2689 metri.
Dal Colle Rothorn si può velocemente salire alla vicina guglia senza nome, identificata come "quota 2780".
Il punto di partenza può essere raggiunto seguendo l'itinerario 38 (Crest - m. Bettaforca) fin dove indicato, o in alternativa l'itinerario 12 (Crest - lago delle Rane - Lago Saler - Lago Contenery - Lago Ciarcerio) fino al punto di partenza del nuovo sentiero 10, lungo la salita della strada tra i laghi Contenery e Ciarcerio.
Tratto 1 : Incrocio sentieri 10/11 m. 2560 - Colle Rothorn m. 2689.

Sentiero: 10.
Tempo di percorrenza: 20 - 30 minuti.
Difficoltà: è una grande pietraia, ma con sentiero evidentissimo e su massi stabili.

1. Inizio della salita verso il Colle Rothorn.
2. La salita sulla pietraia.
3. In prossimità del colle il sentiero si sposta su erba.
Dall'incrocio di quota 2560 si inizia a seguire l'evidente traccia di sentiero, con grandi ometti di pietre e indicazioni gialle verniciate sulle rocce, che sale al Colle Rothorn (foto 1).
Si affrontano dei tratti su pietraia, ma questa è stata resa sicura sistemando i massi lungo il sentiero (foto 2). Gli ometti sono poco distanziati e sempre visibili.
Avvicinandosi al valico il sentiero si sposta leggermente verso nord, lasciando la pietraia e guadagnando il pendio erboso (foto 3). L'arrivo al colle è questione di minuti.
Sul versante gressonaro sono visibili i vicini Laghi del Salero, in cui si specchiano le vette che fanno da confine con la Valsesia. Il sentiero scende ripido con numerosi tornantini ai sottostanti laghi (foto 4), a quota 2627.

4. I laghi del Salero, a est del Colle Rothorn.
Tratto 2 : Colle Rothorn m. 2689 - Quota 2780 - Colle Rothorn.

Sentiero: non segnato .
Tempo di percorrenza: salita 15 - 20 minuti, discesa 10 - 15 minuti.
Difficoltà: pendio ripido, con erba scivolosa e tratti di pietraia piuttosto instabile e terra friabile.

5. Inizio della salita verso la quota 2780.
6. Avvicinamento alla vetta.
7. Le rocce della cima.
9. Discesa dalla quota 2780 verso il Colle Rothorn.
La quota 2780 è una piccola cima senza nome, appartenente allo spartiacque Ayas-Gressoney, posta immediatamente a nord del Colle Rothorn. La sua salità non è parte integrante dell'itinerario, ed è pertanto del tutto opzionale.
Dal valico si inizia a risalire il ripido pendio nord (foto 5). Non esistendo una traccia i può scegliere se rimanere su erba o preferire le roccette affioranti.
Dopo un leggero dosso si attraversa una pietraia (foto 6) e si continua a puntare verso le rocce sommitali (foto 7).
La vetta è costituita da un pinnacolo ad est; pochi metri più a ovest è presente un ometto di pietre che sovrasta una piccolissima area più ampia dove è possibile fermarsi con più sicurezza ad ammirare il panorama (foto 8).

8. Vista verso Ayas dalla quota 2780. In centro si nota il piccolo specchio del lago Saler.
La discesa va affrontata con cautela (foto 9), soprattutto a causa della pronunciata pendenza. In pochi minuti si raggiunge nuovamente il Colle Rothorn.
Tratto 3 : Colle Rothorn m. 2689 - incrocio sentieri 10/11 m. 2560.

Sentiero: 10.
Tempo di percorrenza: 20 - 30 minuti.
Difficoltà: è una grande pietraia, con massi piuttosto stabili.

10. Inizio della discesa dal colle. Si può notare uno dei grandi ometti di pietre.
11. Ritorno sulla pietraia.
La discesa dal Colle Rothorn si effettua sullo stesso sentiero 10 utilizzato per salire.
Superata la prima parte erbosa ci si ritrova sull'evidente traccia contornata da ometti di pietre (foto 10), che in breve, superata la pietraia (foto 11), riconduce all'incrocio di partenza.
TRACCIATO GPS

L'immagine sopra riporta il tracciato relativo alla salita al Colle Rothorn dalla deviazione per il m. Bettaforca e il tratto tra il valico e la quota 2780. Come riferimento sono riportati anche parti dei sentieri 11 per il m. Bettaforca e 10 dal lago Ciarcerio all'incrocio. Il tracciato scaricabile comprende solo i tratti dal bivio al colle e dal colle alla quota 2780.

Cliccare sul'immagine per scaricare il tracciato per GPS Trackmaker.
NOTA: il tracciato che fornisco è relativo ai MIEI movimenti nel giorno in cui ho percorso il sentiero, e può contenere imprecisioni dovute a miei spostamenti non inerenti il tragitto e ad errori dello strumento. Utilizzatelo come riferimento, eventualmente come traccia approssimata e per il calcolo delle distanze dai waypoint, e NON seguitelo se si dirige in posti assurdi.

Note meteorologiche:
Il Colle Rothorn si affaccia su Gressoney, per cui è necessario tener conto che la Valle del Lys è vagamente più soggetta ad annuvolamenti di quanto non sia quella di Ayas. Può non essere necessaria una giornata assolutamente perfetta, ma la pioggia può rendere pericoloso il percorso e sconsigliare del tutto la salita alla quota 2780.
Periodo consigliato:
La camminata può essere affrontata se la zona è per lo più sgombra da neve. È accettabile qualche nevaio fino alla base della pietraia finale, ma è opportuno che quest'ultima sia assolutamente pulita. Una copertura totale può comunque essere ancora favorevole, se affrontata con la debita attrezzatura e la consueta attenzione al rischio valanghe.
Attrezzatura:
Nessuna attrezzatura particolare è richiesta per la salita in condizioni estive, se non un paio di scarpe impermeabili, con suola ben scolpita e magari rigida con cui affrontare i tratti su pietraia e i guadi e soprattutto il ripido pendio della quota 2780.
Inserisci qui le tue esperienze relative a questo itinerario!


Copia il codice scritto qui sopra:
Registrati su Ayas Trekking Network per aggiungere una foto ai tuoi commenti!
* La dimensione massima ammessa per un'immagine è 25MB. L'upload deve terminare entro 120 secondi. Se necessario l'immagine verrà ridimensionata fino a rientrare nella sagoma limite di 800x800 pixel.
Nota: i tag HTML non sono ammessi. Vengono salvati i commenti completi di valutazione, nome e testo. Non viene raccolto alcun dato allo scopo di identificare il mittente.
I commenti che dovessero superare il filtro automatico ma saranno considerati inadatti, offensivi verso chiunque e qualunque cosa o contenenti messaggi pubblicitari o spam verranno rimossi o modificati ad insindacabile giudizio del webmaster.
Le opinioni espresse nei commenti non rispecchiano necessariamente quelle del webmaster. I messaggi che saranno rimossi manualmente rimangono visibili fino al momento della loro cancellazione; il webmaster non si assume la responsabilità del loro contenuto.
Ancora nessun commento per questo itinerario! Inserisci il tuo!
Indietro all'elenco degli itinerari