AVVISO AI VISITATORI

A seguito del progetto di un nuovo collegamento funiviario tra Frachey e il Colle Superiore delle Cime Bianche nell'area protetta del Vallone delle Cime Bianche (Ambienti glaciali del gruppo del Monte Rosa, SIC/ZPS IT1204220), nonostante il sito rappresenti un impegno ormai ventennale portato sempre avanti con continuità, passione e dedizione, il webmaster non ritiene più opportuno indirizzare migliaia di escursionisti in una valle che non ha imparato ad amare, rispettare e proteggere se stessa, a meno che non intervengano elementi che scongiurino l'ennesimo attacco al suo ambiente.
Alla prima scadenza del dominio ayastrekking.it dopo l'apertura dei cantieri, pertanto, questo non verrà più rinnovato. Contemporaneamente verranno messi offline tutti i servizi associati, il canale YouTube e il forum.

AyasTrekking.it fa parte del gruppo di lavoro "Ripartire dalle Cime Bianche" che ha come scopo lo sviluppo in Ayas di un nuovo modello di turismo sostenibile e attento alle nuove necessità e richieste del mercato nazionale e internazionale.

Il webmaster

Per saperne di più visita il mini-sito Cime Bianche!

Questo messaggio viene visualizzato una sola volta per sessione

Informativa: questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Continuando la navigazione o cliccando sul pulsante OK acconsenti all'uso dei cookie.
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Delicious Condividi su Technorati
LAGO BLU - PIAN DI VERRA SUPERIORE
E
Una possibile variante agli itinerari 1 e 1b, che si fermano al Lago Blu, è il prolungamento del cammino sul facile sentiero 7 fino al Pian di Verra Superiore, scavalcando le due morene e attraversando il pianoro tra di esse (foto a sinistra), dove scorre l'acqua di fusione del Grande Ghiacciaio di Verra; nelle ultime edizioni della Mezzalama Skyrace questo tratto veniva utilizzato per passare da un piano all'altro.
Benchè il Pian di Verra Superiore non sia un luogo particolarmente ameno e panoramico in sé, rappresenta comunque una "porta" verso i più alti rifugi Mezzalama e Guide di Ayas, pertanto questa variante unita all'itinerario 1b permette di evitare il noioso tratto tra i due pianori (descritto nel tratto 0 delll'itinerario 13); in alternativa, dal Pian di Verra Superiore è possibile scendere all'Inferiore seguendo la strada o il sentierino che taglia quasi tutti i tornanti, ottenendo così un pecorso parzialmente ad anello.
L'itinerario è percorribile e non particolarmente pericoloso anche in inverno; il dislivello è trascurabile e la lunghezza - dal ponte sull'emissario del Lago Blu all'incontro con la strada del Pian di Verra Superiore - è di poco superiore al chilometro.
Lago Blu m. 2211 - strada Pian di Verra Superiore ~ m. 2300. E

Sentiero: 7.
Tempo di percorrenza: 25 - 30 minuti.
Difficoltà: nessuna.

1. Poco dopo il ponte il sentiero si stacca verso destra.
2. Controcampo rispetto alla foto precedente: il sentiero sale con scarsa pendenza.
3. Il pianoro tra le due morene.
4. I due ponti sui torrenti tra le morene.
5. Il sentiero scorre in parte sul filo della cresta della morena, parallelo alla strada (a destra).
6. Si lascia poi la cresta, scendendo dolcemente verso la sottostante strada.
Arrivando al Lago Blu dal frequentatissimo sentiero che sale dall'estremità del Pian di Verra Superiore (itinerario 1 o 1b) si incontra un ponte che permette di superare l'emissario.
Il sentiero permette poi di aggirare in senso antiorario il lago fino alla spiaggetta posta sul lato nord; poco dopo il ponte però sulla destra il sentiero 7 prosegue senza salire sulla morena (foto 1).
Mentre ci si allontana dal Lago Blu la pendenza è scarsa e l'andamento quasi rettilineo (foto 2); ben presto si giunge sul pianoro compreso tra le due morene (foto 3).
Due ponti, ortogonali l'uno rispetto all'altro (foto 4), permettono di superare in tutta sicurezza i rivoli di acqua di fusione provenienti dal Grande Ghiacciaio di Verra (prima che questo sentiero venisse ritracciato ci si doveva affidare a una instabile passerella in legno).
Subito dopo il secondo ponte il sentiero piega a sinistra guadagnando qualche metro di quota; si tralascia una deviazione a destra - visibile ma non segnalata - che scende direttamente verso un tornante della sottostante strada (può essere utile per scendere o semplicemente per accorciare il cammino effettuando comunque un percorso ad anello).
Si sale così verso nord-est, guadagnando per un breve tratto il filo della cresta della morena (foto 5) rimanendo parallelo - ma più alto - rispetto alla strada sterrata che proviene dal Pian di Verra Inferiore.
Dopo circa 150 metri si abbandona la cresta (foto 6) scendendo verso destra, andando così a riunirsi alla strada; è sufficiente seguirla per raggiungere prima la parte inferiore del Pian di Verra Superiore, e poi eventualmente se necessario il bacino superiore, che ospita alcuni alpeggi.
Approssimativamente 300 metri dopo il punto di riunione con la strada ha inizio la salita verso il Rifugio Mezzalama (escursione 13).
TRACCIATO GPS
Tracciato GPS

Il tracciato GPS del breve percorso dal Lago Blu al Pian di Verra Superiore.
La cartina comprende anche le isoipse a 20 m., le strade, i principali corsi d'acqua ed elementi orografici, i sentieri più importanti presenti nell'area interessata e una schematizzazione delle aree boschive, nonchè i sentieri circostanti.

NOTA: il tracciato che fornisco è relativo ai MIEI movimenti nel giorno in cui ho percorso il sentiero, e può contenere imprecisioni dovute a miei spostamenti non inerenti il tragitto e ad errori dello strumento. Utilizzatelo come riferimento, eventualmente come traccia approssimata e per il calcolo delle distanze dai waypoint, e NON seguitelo se si dirige in posti assurdi.

Cliccare sull'immagine a sinistra per scaricare i tracciati per GPS TrackMaker, Google Earth, in formato .GPX e una cartina a risoluzione superiore.

Note meteorologiche:
Nessuna particolare annotazione da fare; valgono le stesse considerazioni degli itinerari 1 e 1b.
Periodo consigliato:
Come del resto accade per l'itinerario 1b, anche questa variante è percorribile per buona parte dell'anno; in condizioni estive sicuramente dal disgelo in avanti, e con le racchette da neve per il resto dell'anno (con la dovuta attenzione al rischio valanghe).
Attrezzatura:
Equipaggiamento basico: scarponi da montagna anche leggeri, abbigliamento a strati, impermeabile, il necessario per il pranzo. Racchette da neve, bastoncini, ARVA, pala e sonda in inverno.
Inserisci qui le tue esperienze relative a questo itinerario!


Copia il codice scritto qui sopra:
Registrati su Ayas Trekking Network per aggiungere una foto ai tuoi commenti!
* La dimensione massima ammessa per un'immagine è 25MB. L'upload deve terminare entro 120 secondi. Se necessario l'immagine verrà ridimensionata fino a rientrare nella sagoma limite di 800x800 pixel.
Nota: i tag HTML non sono ammessi. Vengono salvati i commenti completi di valutazione, nome e testo. Non viene raccolto alcun dato allo scopo di identificare il mittente.
I commenti che dovessero superare il filtro automatico ma saranno considerati inadatti, offensivi verso chiunque e qualunque cosa o contenenti messaggi pubblicitari o spam verranno rimossi o modificati ad insindacabile giudizio del webmaster.
Le opinioni espresse nei commenti non rispecchiano necessariamente quelle del webmaster. I messaggi che saranno rimossi manualmente rimangono visibili fino al momento della loro cancellazione; il webmaster non si assume la responsabilità del loro contenuto.
Commenti già inseriti (1):
1. Alvaro 02/08/2017, 15.22.44
Utente non registrato
Valutazione:
Un altro ennesimo scempio al Pian di Verra!!!!!!!La costruzione di una presa d'acqua per la realizzazione di una mini centrale appena prima di Frachey.Povera valle, che fine farà?? Saluti a chi mi legge, e non buttate fazzoletti di carta sui sentieri, Alvaro

[purtroppo la proliferazione delle centraline, poco produttive ma molto impattanti, è senza controllo, complici norme inadeguate. E purtroppo in questo momento non sono i soli scempi in corso. Vedi Vallone della Forca con nuovo vascone per l'innevamento. NdWebmaster]
Indietro all'elenco degli itinerari