AVVISO AI VISITATORI

A seguito del progetto di un nuovo collegamento funiviario tra Frachey e il Colle Superiore delle Cime Bianche nell'area protetta del Vallone delle Cime Bianche (Ambienti glaciali del gruppo del Monte Rosa, SIC/ZPS IT1204220), nonostante il sito rappresenti un impegno ormai ventennale portato sempre avanti con continuità, passione e dedizione, il webmaster non ritiene più opportuno indirizzare migliaia di escursionisti in una valle che non ha imparato ad amare, rispettare e proteggere se stessa, a meno che non intervengano elementi che scongiurino l'ennesimo attacco al suo ambiente.
Alla prima scadenza del dominio ayastrekking.it dopo l'apertura dei cantieri, pertanto, questo non verrà più rinnovato. Contemporaneamente verranno messi offline tutti i servizi associati, il canale YouTube e il forum.

AyasTrekking.it fa parte del gruppo di lavoro "Ripartire dalle Cime Bianche" che ha come scopo lo sviluppo in Ayas di un nuovo modello di turismo sostenibile e attento alle nuove necessità e richieste del mercato nazionale e internazionale.

Il webmaster

Per saperne di più visita il mini-sito Cime Bianche!

Questo messaggio viene visualizzato una sola volta per sessione

Informativa: questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Continuando la navigazione o cliccando sul pulsante OK acconsenti all'uso dei cookie.
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Delicious Condividi su Technorati
ANTAGNOD - BARMASC
T
Questo itinerario consiste nella salita a piedi da Antagnod al parcheggio e al prato di Barmasc, che è il punto di partenza di diversi itinerari (le salite allo Zerbion, al Tantanè, al Colle Pillonet...) e vi si trovano diversi agriturismi, bar, ristoranti tipici.
Il percorso è estremamente semplice, non presenta difficoltà di alcun genere, è solitamente piuttosto frequentato ed è adatto a tutti, inclusi escursionisti alle primissime armi, turisti occasionali, famiglie e bambini. Un camminatore allenato può raggiungere Barmasc in 15' o meno, mentre con un'andatura ben più blanda difficilmente sarà necessaria più di mezz'ora.
La facile camminata può essere considerata come una gita a sé, come prolungamento di una delle succitate escursioni con partenza a Barmasc, oppure una variante utile anche nel caso il parcheggio all'arrivo sia saturo, eventualità tutt'altro che remota nei fine settimana d'estate.
Salita: Antagnod - Barmasc T

Sentiero: 2/105.
Tempo di percorrenza: 15 - 30 minuti.
Difficoltà: nessuna.

1. Le Ville Rivetti (sede del municipio di Ayas) e la palina con le indicazioni all'inizio della mulattiera.
2. L'inizio della mulattiera.
3. La mulattiera nel bosco; al centro il tratto costeggiato dal muretto a secco sulla destra.
4. Lo steccato costeggia a sinistra la mulattiera fino all'uscita dal bosco.
5. L'oratorio a destra e la Croix de Goil sulla curva della mulattiera. Sullo sfondo lo Zerbion.
6. Superata la croce il sentiero è contornato da muretti, e appare la frazione Goil.
7. A Goil si attraversa la strada proseguendo dritti.
8. Arrivo a Barmasc nei pressi del ristorante Le Solitaire.
La partenza dell'itinerario è ad Antagnod presso il cancello d'ingresso delle Ville Rivetti, sede del municipio del Comune di Ayas. Sono raggiungibili in pochissimi minuti di cammino dalla chiesa di Antagnod, salendo lungo la strada che costeggia il sagrato, oppure in auto, percorrendo il primissimo tratto di strada per Barmasc e fermandosi al parcheggio prima del primo tornante, subito dopo il Valhalla Pub e la scuola elementare. All'esterno del tornante si trova un cartello indicante il municipio.
Imboccata la strada che conduce appunto alle Ville Rivetti (foto 1), subito prima del cancelletto che delimita il terreno del municipio si trovano sulla destra una palina con indicazioni escursionistiche sui consueti cartelli gialli e la partenza di una mulattiera (foto 2). Sui cartelli Barmasc è riportata a 30' di cammino, un tempo puttosto largo per un camminatore medio. Si incontrano inoltre subito segnavia 2 e 105.
Si inizia dunque a salire su questa mulattiera, costeggiando (a sinistra) il parco delle Ville Rivetti, con i campi da tennis, le aree per il gioco delle bocce e la cappella.
Superato il parco la mulattiera piega leggermente a sinistra ed entra nel bosco, costeggiando per un tratto un muro a secco sul lato destro (foto 3). La pendenza qui è moderata.
Terminato il muro, per il tratto successivo la mulattiera è costeggiata a sinistra da uno steccato in legno (foto 4), e si intravvede l'uscita dal bosco.
Raggiunta la radura, si incontra un oratorio sulla destra e una croce a sinistra (Croix de Goil, foto 5) posta in loco il 24/7/2002; in corrispondenza della croce la mulattiera curva a destra procedendo tra i pascoli, contornata da muretti a secco prima sul lato destro e poi anche sul sinistro (foto 6) fino ad incontrare la frazione Goil. Si attraversa la strada (foto 7) incontrando una fontana sul lato destro, continuando così sulla mulattiera. Si scartano le diramazioni che portano nei pascoli circostanti e si raggiunge in breve un grande masso erratico posto nel giardino del ristorante Le Solitaire (foto 8): superato il masso si sale alla sovrastante strada asfaltata, che dopo un centinaio di metri sfocia nel piazzale più basso del parcheggio di Barmasc: qui ha termine questo itinerario, ed iniziano quelli per lo Zerbion (escursione 4), il Tantanè (escursione 23) , il Colle Pillonet (escursione 48) e altri.
Discesa: Barmasc - Antagnod T

Sentiero: 2/105.
Tempo di percorrenza: 10 - 20 minuti.
Difficoltà: nessuna.

9. Discesa verso Le Solitaire.
10. Inizio della mulattiera.
11. La discesa verso Goil.
12. Superamento della Croix de Goil e dell'oratorio.
13. Oltre il bosco la mulattiera costeggia il parco delle Ville Rivetti.
14. Ultimissimo tratto di mulattiera prima dell'arrivo ad Antagnod.
La discesa avviene essenzialmente lungo lo stesso itinerario di salita.
Dall'area inferiore del parcheggio di Barmasc si scende seguendo la strada che, partendo a destra della piccola costruzione contenente i cassonetti, conduce al ristorante Le Solitaire (foto 9); in fondo alla discesa si passa a sinistra del masso erratico (foto 10) e si segue la mulattiera evitando le diramazioni; in pochi minuti si raggiunge la frazione Goil (foto 11) dove si attraversa la strada proseguendo dritti.
La mulattiera continua a scendere dolcemente, incontra la Croix de Goil, curva lievemente a sinistra e supera il piccolo oratorio lasciandolo a sinistra, entrando poi nel bosco (foto 12).
Contornata prima a destra da uno steccato e poi a sinistra da un muretto a secco, la mulattiera esce poi dal bosco costeggiando a sinistra il parco delle Ville Rivetti (foto 13), riportando in pochi minuti al punto di partenza (foto 14).
CARTINA
Il tracciato del breve percorso da Antagnod a Barmasc. Nella cartina sono riportati i principali sentieri, le strade, le costruzioni, le fontane, le aree boschive e le isoipse a 20 m.

Cliccare sull'immagine per scaricare il tracciato per GPS Trackmaker, Google Earth, in formato .GPX e una cartina vettoriale in formato .PDF.

PROFILO ALTIMETRICO
Il profilo altimetrico del percorso. Si nota chiaramente come il tratto più ripido sia quello precedente la Croix du Goil, corrispondente alla zona che aggira il parco delle Ville Rivetti. Dopo Goil la pendenza si riduce considerevolmente.
Il dislivello totale è di circa 180 metri.
Note meteorologiche:
Non è necessaria una giornata estremamente soleggiata; può essere sufficiente l'assenza di pioggia.
Periodo consigliato:
L'itinerario non pone alcun problema per tutto il periodo in cui è sgombro da neve, indicativamente da aprile-maggio a novembre. Con copertura nevosa potrebbe essere tuttavia ancora ampiamente praticabile con adeguata attrezzatura.
Attrezzatura:
Non è necessario munirsi di attrezzatura particolare per percorrere questo breve itinerario, è sufficiente un paio di scarpe o scarponcini con suola non troppo liscia.
Inserisci qui le tue esperienze relative a questo itinerario!


Copia il codice scritto qui sopra:
Registrati su Ayas Trekking Network per aggiungere una foto ai tuoi commenti!
* La dimensione massima ammessa per un'immagine è 25MB. L'upload deve terminare entro 120 secondi. Se necessario l'immagine verrà ridimensionata fino a rientrare nella sagoma limite di 800x800 pixel.
Nota: i tag HTML non sono ammessi. Vengono salvati i commenti completi di valutazione, nome e testo. Non viene raccolto alcun dato allo scopo di identificare il mittente.
I commenti che dovessero superare il filtro automatico ma saranno considerati inadatti, offensivi verso chiunque e qualunque cosa o contenenti messaggi pubblicitari o spam verranno rimossi o modificati ad insindacabile giudizio del webmaster.
Le opinioni espresse nei commenti non rispecchiano necessariamente quelle del webmaster. I messaggi che saranno rimossi manualmente rimangono visibili fino al momento della loro cancellazione; il webmaster non si assume la responsabilità del loro contenuto.
Commenti già inseriti (1):
1. Alessio C. 26/08/2013, 08.27.59
Utente non registrato
Valutazione:
Bellissima passeggiata! Ottima alternativa all'automobile!! Sentiero bellissimo e facile, anche se in alcuni punti "tira" un pochino, ma nulla di che!
Indietro all'elenco degli itinerari