AVVISO AI VISITATORI

A seguito del progetto di un nuovo collegamento funiviario tra Frachey e il Colle Superiore delle Cime Bianche nell'area protetta del Vallone delle Cime Bianche (Ambienti glaciali del gruppo del Monte Rosa, SIC/ZPS IT1204220), nonostante il sito rappresenti un impegno ormai ventennale portato sempre avanti con continuità, passione e dedizione, il webmaster non ritiene più opportuno indirizzare migliaia di escursionisti in una valle che non ha imparato ad amare, rispettare e proteggere se stessa, a meno che non intervengano elementi che scongiurino l'ennesimo attacco al suo ambiente.
Alla prima scadenza del dominio ayastrekking.it dopo l'apertura dei cantieri, pertanto, questo non verrà più rinnovato. Contemporaneamente verranno messi offline tutti i servizi associati, il canale YouTube e il forum.

AyasTrekking.it fa parte del gruppo di lavoro "Ripartire dalle Cime Bianche" che ha come scopo lo sviluppo in Ayas di un nuovo modello di turismo sostenibile e attento alle nuove necessità e richieste del mercato nazionale e internazionale.

Il webmaster

Per saperne di più visita il mini-sito Cime Bianche!

Questo messaggio viene visualizzato una sola volta per sessione

Informativa: questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Continuando la navigazione o cliccando sul pulsante OK acconsenti all'uso dei cookie.
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Delicious Condividi su Technorati
L'ALPE MEZZAN
Mandrou
La Cappella Sarteur
L'alpe Vascoccia
Il lago Lechien
Salita al Bec de Nana
Salita al M. Facciabella
L'Alpe Mezzan, meglio conosciuta come Agriturismo La Tchavana, è situata poco più in alto di Mandrou, ed è una delle mete classiche da pic-nic o da passeggiata anche pomeridiana, nonchè prima tappa per altre camminate, come il Colle Vascoccia, il Facciabella, la Falconetta. È posta al centro di un grande prato, in estate utilizzato come pascolo.
Siamo appena usciti dal bosco sopra a Mandrou, e già abbiamo in vista l'Alpe Mezzan, col sul lungo tetto.
È il 31/3/2002, e a questa quota si comincia a trovare un po' più neve. Il sole, però, è già nettamente primaverile. Siamo alla fine del tratto di sentiero che attraversa il prato sottostante l'alpeggio.
Il prato dietro l'alpeggio è ancora innevato. La foto è stata scattata all'inizio del sentiero che porta alla cappella Sarteur, all'Alpe Vascoccia e al Colle Vascoccia. In lontananza, in giornate splendide come questa, si distinguono le montagne della Valchiusella.
Dalla cappella Sarteur. Sullo sfondo, a sinistra, la conca del Crest con le piste da sci, e in centro la zona di Mascognaz, con la traccia della sterrata a tornanti che la raggiunge da Champoluc.
L'Alpe Mezzan vista da dietro, con uno dei tavoli da picnic.
L'ingresso del ristorante "La Tchavana" all'Alpe Mezzan.
L'Alpe Mezzan vista dalla cima del Facciabella.
L'Alpe Mezzan a inizio primavera. Sullo sfondo il Rothorn.
L'edificio sud dell'Alpe Mezzan e lo Zerbion.

Indietro

Home page