AVVISO AI VISITATORI

A seguito del progetto di un nuovo collegamento funiviario tra Frachey e il Colle Superiore delle Cime Bianche nell'area protetta del Vallone delle Cime Bianche (Ambienti glaciali del gruppo del Monte Rosa, SIC/ZPS IT1204220), nonostante il sito rappresenti un impegno ormai ventennale portato sempre avanti con continuità, passione e dedizione, il webmaster non ritiene più opportuno indirizzare migliaia di escursionisti in una valle che non ha imparato ad amare, rispettare e proteggere se stessa, a meno che non intervengano elementi che scongiurino l'ennesimo attacco al suo ambiente.
Alla prima scadenza del dominio ayastrekking.it dopo l'apertura dei cantieri, pertanto, questo non verrà più rinnovato. Contemporaneamente verranno messi offline tutti i servizi associati, il canale YouTube e il forum.

AyasTrekking.it fa parte del gruppo di lavoro "Ripartire dalle Cime Bianche" che ha come scopo lo sviluppo in Ayas di un nuovo modello di turismo sostenibile e attento alle nuove necessità e richieste del mercato nazionale e internazionale.

Il webmaster

Per saperne di più visita il mini-sito Cime Bianche!

UNA MONTAGNA DI OPPORTUNITÀ
L'AVVENIRE DI AYAS E DELLE ALPI
3-4 DICEMBRE 2016 - CHAMPOLUC - MONTEROSA TERME

Scarica la locandina e il modulo di iscrizione!

Questo messaggio viene visualizzato una sola volta per sessione

Informativa: questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Continuando la navigazione o cliccando sul pulsante OK acconsenti all'uso dei cookie.
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Delicious Condividi su Technorati
IL RIFUGIO MEZZALAMA
Il lago Blu
Il rifugio Guide di Ayas
Il bivacco Rossi e Volante
Il Pian di Verra Inferiore
Salita al rifugio Mezzalama
Salita al rifugio Guide di Ayas
Traversata del Castore
Video: salita al Rifugio Mezzalama
Il rifugio Mezzalama, di proprietà del CAI Torino, è uno dei rifugi storici della Val d'Ayas, ed è probabilmente anche uno dei più frequentati della zona (se escludiamo la miriade di gitanti improvvisati che si fanno trascinare in fuoristrada nei rifugi utilizzandoli come semplici ristoranti, senza sapere né imparare nulla dell'ambiente di montagna) in rapporto all'altezza.
La costruzione dell'edificio originale risale al 1934, ed è stato ampliato nel 1987. Il rifugio è stato voluto come punto d'appoggio per la lunga traversata verso la Monte Rosa Hutte, ed è dedcicato a Ottorino Mezzalama, noto scialpinista degli anni '20 scomparso nel 1931.
Vista la quota e la posizione è senza dubbio uno dei più panoramici, essendo piazzato in cima alla morena del Grande Ghiacciaio di Verra, alla base delle Rocce di Lambronecca; va detto però che quasi tutti i ghiacciai italiani sono in fase decrescente, e questo non fa eccezione, anzi: è quello che negli ultimi 10 anni ha subito il regresso maggiore di tutti.
Va da sè che 20 anni fa il rifugio Mezzalama fosse davvero circondato dai ghiacciai,  mentre ora di questi rimane solo una piccola parte. In ogni caso la vista mozzafiato sul Castore, sul Polluce, sul ghiacciaio del Felik, sul Grande e sul Piccolo Ghiacciaio di Verra, sulle morene, sul Pian di Verra Inferiore e su tutta la Val d'Ayas merita la camminata che non è poi impossibile.
Il rifugio offre servizio di ristoro e bar e naturalmente è possible pernottare a prezzo piuttosto contenuto.
Il Mezzalama è anche passaggio obbligato per raggiungere da Ayas, questa volta con attrezzatura adeguata, il rifugio delle Guide d'Ayas, a circa un'ora buona di cammino (con attraveramento della lingua terminale del Piccolo Ghiacciaio di Verra, vedi l'itinerario alpinistico 1).
La quota del rifugio riportata sulle carte è di 3036 metri; diverse misurazioni con GPS hanno però dato come risultato una quota leggermente inferiore, di 3009 metri.

Immagini presenti nella galleria: 12.

1. Facciata sud del rifugio Mezzalama.
2. L'interno del rifugio.
3. Panoramica a est del rifugio.
4. Il rifugio visto dal sentiero che porta al rifugio Guide d'Ayas.
5. L'arrivo al rifugio.
6. La dedica a Ottorino Mezzalama.
7. Il Mezzalama (nel cerchio rosso) e il Guide d'Ayas (nel blu) visti dal Quintino Sella.
8. Il rifugio con lo Zerbion e il Vallone di Nana.
9. Il Mezzalama fotografato a fine aprile dal Pian di Verra Superiore con un potente tele.
10. Il rifugio in autunno, visto dalle rocce sovrastanti.
11. Tramonto autunnale sul Mezzalama.
12. Il Mezzalama in una cartolina non spedita e pertanto priva di timbri con data.
Indietro alla pagina dei rifugi.