AVVISO AI VISITATORI

A seguito del progetto di un nuovo collegamento funiviario tra Frachey e il Colle Superiore delle Cime Bianche nell'area protetta del Vallone delle Cime Bianche (Ambienti glaciali del gruppo del Monte Rosa, SIC/ZPS IT1204220), nonostante il sito rappresenti un impegno ormai ventennale portato sempre avanti con continuità, passione e dedizione, il webmaster non ritiene più opportuno indirizzare migliaia di escursionisti in una valle che non ha imparato ad amare, rispettare e proteggere se stessa, a meno che non intervengano elementi che scongiurino l'ennesimo attacco al suo ambiente.
Alla prima scadenza del dominio ayastrekking.it dopo l'apertura dei cantieri, pertanto, questo non verrà più rinnovato. Contemporaneamente verranno messi offline tutti i servizi associati, il canale YouTube e il forum.

AyasTrekking.it fa parte del gruppo di lavoro "Ripartire dalle Cime Bianche" che ha come scopo lo sviluppo in Ayas di un nuovo modello di turismo sostenibile e attento alle nuove necessità e richieste del mercato nazionale e internazionale.

Il webmaster

Per saperne di più visita il mini-sito Cime Bianche!

Questo messaggio viene visualizzato una sola volta per sessione

Informativa: questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Continuando la navigazione o cliccando sul pulsante OK acconsenti all'uso dei cookie.
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Delicious Condividi su Technorati
IL BIVACCO ULRICH LATELTIN
I laghi Pinter
Il Testa Grigia
Salita ai laghi e al colle Pinter da Ostafa
Salita ai laghi e al colle Pinter via Cuneaz
Salita a bivacco Lateltin e Testa Grigia
Video: la salita al Testa Grigia (luglio 2006) Video: Salita al Testa Grigia con alba e tramonto e pernottamento al bivacco
Il bivacco Ulrich Lateltin, costruito nel 1950, si trova a 3137 sulla cima del m. Pinter, la spalla sud del Testa Grigia, che è la cima più alta tra la valle d'Ayas e quella di Gressoney.
È gestito dal CAI di Gressoney e dispone di 16 posti letto su due livelli e di abbondante spazio interno.
Il costo del pernottamento è di € 3,00 a persona a notte (nel 2012), da versare sul conto corrente del CAI Gressoney o direttamente alla sede.
Il bivacco è raggiungibile con una deviazione di pochi minuti dal sentiero per il Testa Grigia, descritto nell'itinerario 20.

Il sito MS Mountain ha dedicato una pagina al Bivacco Lateltin, comprendente il rilievo architettonico in formato .pdf.

Immagini presenti nella galleria: 15.

1. Il bivacco visto da sud-ovest.
2. La facciata del bivacco in una giornata nuvolosa (29/8/05).
3. Dalla porta del bivacco; a sinistra i letti, a destra i tavoli.
4. Dalla parete di fondo del bivacco.
5. Una foto appesa all'interno del bivacco: la posa della prima pietra nell'agosto del 1950. L'uomo più vicino è Ulrich Lateltin.
6. Il Testa Grigia; la freccia indica la posizione del Lateltin, sul m. Pinter. Dalla Valle d'Ayas è invisibile, ma si possono vedere l'asta per la bandiera e la croce pochi metri a sud del bivacco.
7. Dalla vetta del M. Pinter, guardando verso sud: ben visibile il bivacco con il piccolo spiazzo antistante; più in basso si notano i Laghi Pinter e a destra il Lago Perrin.
8. Il bivacco e la valle di Gressoney.
9. La croce davanti al bivacco e la valle d'Ayas.
10. Il M. Pinter e il bivacco visti dal Testa Grigia.
11. Tramonto dal Bivacco Lateltin.
12. Ultima luce al Bivacco Lateltin.
13. L'alba e la Valle di Gressoney dal Bivacco Lateltin.
14. Le prime luci del sole sul bivacco visto dal M. Pinter.
In basso a destra si riconosce il maggiore dei Laghi Pinter.
15. L'interno del Bivacco Lateltin.
Indietro alla pagina dei rifugi