AVVISO AI VISITATORI

A seguito del progetto di un nuovo collegamento funiviario tra Frachey e il Colle Superiore delle Cime Bianche nell'area protetta del Vallone delle Cime Bianche (Ambienti glaciali del gruppo del Monte Rosa, SIC/ZPS IT1204220), nonostante il sito rappresenti un impegno ormai ventennale portato sempre avanti con continuità, passione e dedizione, il webmaster non ritiene più opportuno indirizzare migliaia di escursionisti in una valle che non ha imparato ad amare, rispettare e proteggere se stessa, a meno che non intervengano elementi che scongiurino l'ennesimo attacco al suo ambiente.
Alla prima scadenza del dominio ayastrekking.it dopo l'apertura dei cantieri, pertanto, questo non verrà più rinnovato. Contemporaneamente verranno messi offline tutti i servizi associati, il canale YouTube e il forum.

AyasTrekking.it fa parte del gruppo di lavoro "Ripartire dalle Cime Bianche" che ha come scopo lo sviluppo in Ayas di un nuovo modello di turismo sostenibile e attento alle nuove necessità e richieste del mercato nazionale e internazionale.

Il webmaster

Per saperne di più visita il mini-sito Cime Bianche!

Questo messaggio viene visualizzato una sola volta per sessione

Informativa: questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Continuando la navigazione o cliccando sul pulsante OK acconsenti all'uso dei cookie.
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Delicious Condividi su Technorati
LA RANA TEMPORARIA
Nome scientifico Rana temporaria
Classe /  sottoclasse / ordine / famiglia / genere Amphibia / Lissamphibia / Anura / Ranidæ / Rana
Dimensioni Femmine fino a 12 cm, maschi 8 cm.
Peso Fino a 100 g.
Alimentazione Girino: vegetali e detriti organici.
Adulto: iInsetti - soprattutto mosche -, vermi, lumache.
Habitat Ha abitudini terricole, ma vive nei pressi di acque lente o stagnanti, superfici umide anche piccolissime, paludi, torbiere, pozze, sorgenti fino a 2600 m.
Come osservarla È un animale comune in tutta l'Europa e l'Asia centrale; in Italia è diffusa su tutto l'arco alpino; lo si può trovare nei pressi di laghi e torrenti.
Note Il suo nome è dovuto alla caratteristica macchia bruna sulla tempia; è conosciuta anche come rana di montagna o rana rossa. Il dorso può avere colorazione molto variabile: marrone, rossastro, blu-azzurro, giallastro, olivastro.
In montagna il periodo riproduttivo inizia in primavera e può prolungarsi fino a luglio (in pianura da febbraio a marzo); le uova vengono deposte in acqua in grandi ammassi gelatinosi. I girini completano la metamorfosi in 2 mesi e mezzo o più, a seconda delle condizioni climatiche. Gli esemplari giovani rimangono lontani dall'acqua almeno nei primi tre anni di vita, tornando al luogo di nascita una volta raggiunta la maturità sessuale.
L'ibernazione invernale avviene nel fango dei laghi o in tane sotterranee.
Foto seguenti:
Zona Parco dell'Avic, Lago della Serva. Sponda ovest.
Quota 1801 m.
Data 19 settembre 2010.
Materiale fotografico Canon EOS 50D, 15MP. Sigma DC 17-70 2.8-4.5
Esemplari Singolo.
Distanza minima dal soggetto 60 cm.
Appostamento No.
Comportamento animale Saltava mimetizzandosi nell'erba e sulle rocce.
1
Fauna

Home page